Il Presidente del Consiglio Regionale della Lombardia contro le sanzioni alla Siria

Milano, 25 mag. (AdnKronos) – Una firma per sospendere le sanzioni Ue contro la Siria e l’annuncio di un pronunciamento formale del Consiglio regionale della Lombardia. Questi gli impegni assunti dal presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo durante un incontro con padre Ibrahim Alsabagh, parroco della comunità latina di Aleppo, avvenuto oggi a Palazzo Pirelli.

Cattaneo ha sottoscritto il documento che vede come primo firmatario il vicario apostolico padre Georges Abou Khazen, ricordando la gravità delle misure adottate nel 2011 in un contesto di guerra che ha fatto contare 250mila morti, sei milioni di sfollati e quattro milioni di profughi. E ha annunciato che “valuteremo un’iniziativa umanitaria in collaborazione con l’ong Ats Pro Terra Sancta”.

“Servono – osserva il presidente del Consiglio regionale lombardo – aiuti concreti sul versante economico, energetico e sanitario, senza dimenticare che ci sono 12mila famiglie cristiane ad Aleppo che dipendono da questi aiuti e che due terzi delle famiglie cristiane hanno lasciato la loro terra”. E assicura che “sul dramma siriano si pronuncerà formalmente il Consiglio regionale”.

http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2016/05/25/siria-cattaneo-studiamo-aiuti-concreti_b612d3e6-74aa-4b91-9de7-8e64dd155ca6.html